logo-grigio-280px

ENIT

MINIMAL è cielo e terra.
Ma è anche la linea d’orizzonte che li divide.
L’idea alla base di MINIMAL è la creazione di volumi separati ma visibilmente legati l’uno all’altro tramite una linea orizzontale, che allo stesso tempo taglia le loro superfici conferendo alla cucina un aspetto tridimensionale.
Questo atto progettuale permette di eliminare le gole verticali ed eventuali maniglie conferendo a MINIMAL un senso di pulizia e linearità.

Concept.


minimal-concept-01a
minimal-concept-01b

Per ottenere l’effetto estetico progettato, la gola orizzontale scorre su tutte le superfici, anche sulle colonne.

Oltre ad essere un elemento estetico la gola ha anche un ruolo funzionale, permette di creare dei “finti cestoni” e ante dall’aspetto estetico tagliato.


minimal-concept-02a
minimal-concept-02b

Minimal è l’unico modello con gola, che ha un’altezza di partenza minima di 82,5 cm sotto top, che consente l’applicazione nelle abitazioni storiche, dove le finestre sono posizionate più in basso di quelle contemporanee.


minimal-concept-03a
minimal-concept-03b